Il gabbiano azzurro

Trama

La detenuta evasa dal penitenziario sull'isola, il cutter verde pistacchio avvistato allargo, il faro che non s'accende perché i due guardiani sono impegnati in una rissa disperata, l'operazione chirurgica che il capitano d'un cargo compie con un rasoio sulla gola d'un suo marinaio seguendo istruzioni trasmesse per telegrafo, il morto che va alla deriva seguito da un gabbiano, la medusa massacrata da un'elica, un amore: c'è una rete invisibile che avvolge tutte le vicende, le separa, le connette, le intrinseca.

Uniformemente vario, inarrestabilmente impassibile, il mare fa affiorare ogni tanto un tessuto di storia e subito lo immerge. Questo romanzo-prisma, composto di sette racconti-sfaccettature, che rifrangono continuamente i destini di uomini, imbarcazioni, animali, è il capolavoro di Brignetti: un libro tutto suspense, che deriva dalla grande tradizione di Melville e di Conrad la sua densa carica simbolica. Brignetti ha saputo fondervi tensione enigmatica, passione lirica e rigore descrittivo.

Autore
Raffaello Brignetti

Data di pubblicazione
1967

Ambientazione
Isola d'Elba

Copertina

978880632201MED.jpg
Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License